una storia, una notizia, o qualunque cosa valga la pena di essere raccontata



lunedì 18 settembre 2017

ALL' HOTEL JACCARINO di Sant'Agata sui due Golfi il primo ritiro pre - campionato del calcio italiano.



ALL' HOTEL JACCARINO di Sant'Agata sui due Golfi il primo ritiro pre - campionato del calcio italiano.

Garbutt è stato definito da molti il primo vero MISTER del calcio italiano. Di certo fu un grande innovatore, tra le sue idee, che per l'epoca erano rivoluzionarie , anche l'introduzione del ritiro pre- campionato, che il coach inglese all'epoca sulla panchina del Napoli volle svolgere a Sant'Agata sui due Golfi. Qui scelse come albergo: L'Hotel JACCARINO e come palestra la vicina Pineta delle Tore. La sera per riposarsi dalle fatiche degli allenamenti Garbutt si rilassava fumando una pipa sulla terrazza dell'Hotel davanti al Golfo di Sorrento, mentre i calciatori Sallustro,Innocenti e Cavanna (definiti il Trio Les Cani) cantavano canzoni napoletane.
Di tanto in tanto MISTER Garbutt era costretto a scendere a Sorrento per andare a recuperare il talentuoso centromediano Colombari, il bel 'Rico' infatti spesso scappava dal ritiro per ballare nei night club in Piazza Tasso.


All' HOTEL JACCARINO tornò nell'estate del 1948 anche il Napoli di Paolo Borel.

Fonti : Corriere dello Sport, Repubblica.it

Marco Osio , il "Sindaco " CHE CONQUISTO' IL BRASILE

Marco Osio , il "Sindaco " per tutti i tifosi del Parma, è stato il primo calciatore italiano a giocare e addirittura a vincere uno scudetto in Brasile. Correva l'anno calcistico 2000/2001 e il Sindaco contribuì con 20 presenze e 1 rete , alla vittoria del campionato del Palmeiras nelle cui file miltavano anche: Rivaldo, Cafu' e Zago.


PENSIERI SPARSI



Prese un cazzotto, un altro , un altro e un altro ancora.
Il sopracciglio spaccato, l'occhio gonfio e il labbro ormai viola.
Era brutto da vedere, lui il vecchio idolo del ring, stretto in un angolo dal suo avversario , impotente sotto quella scaricata di colpi.
Ma Cazzo, continuava a combattere -e come se continuava a combattere - nonostante tutto non si arrendeva.
Eh no, questa fottuta soddisfazione non gliela avrebbe data a quel moccioso che lo stava sfidando, e al pubblico che si esaltava vedendolo in difficoltà.
Perché poi lo sapeva, che all'improvviso l'incontro sarebbe girato dalla sua parte.
E allora , solo allora, ricordandosi dei cazzotti subiti, si sarebbe divertito a prendere a pugni quella brutta faccia.
Lo avrebbe mandato al tappeto, ne era sicuro.
Quest'incontro non poteva permettersi di perderlo, proprio no.


(ZzZ - Dal mio libro: Cazzotti, calcio e molto altro. )

Pepp-Oh - Chesta nott' (Official video)











E' mezzanott, n'atu juorn va in port', je rest' assort
int'e ccapat' ca te coccol'n stile resort
cerc'e sta fort, int'a stu munn'e fatt'a pezzott
facc'a cazzott, pur si è semp cchiù ddur sta lott'
d'e ll'ott a matin ca ggià staje e na maner'
nun truov' accendin e te faje piglià do' scler
ddoje o tre monetin' int'o cazon d'ajer
ca mò è na mappin' e s'essa pur lavà, serij!
"JE CH'JURNAT' CH'E' SCHIARAT'" dicett'o Mammasantissim'
"ADDA' PASSA' A NUTTAT'", 'nzurdav ll'Illustrissim'
contraddizion' tipic' e chi viv'a chesti ppart'
pecchè sul'accussì se po ji annanz a chesti ppart'
ccà, arò nun parten' cchiù e bastiment'
ma se ne vann pe'ddisperazion 'e ppart'e for' e mmegli mment'
pe' trament je rest' calm int'a torment
cu'e pier pe'tterr e 'a cap' e n'aria, vivenn e framment'
tant' a vit'è n'attim, nu mument'
ch'e vvot' te fa ngrippà, e'vvot te fa fess'e cuntent
e va accussì, ogni cos'è relativ' in ogniddove
te par' ca tutt'e fferm quann invec' "eppur si muove"
" e gira, il mondo gira e certo tu n'o può fermà
al massim' te può affannà si vuò tentà e n'affunnà"
ma calmaaaa, time-out fratelli, vi scongiuro
mo ce vo nu break, torno subito, ve lo giuro

RIT. (x2)
Chesta nott, a cerevell' vò viaggià
tutt'e rrott, e vvò cagnà cercann d'esplorà
e capì, pecchè nun po' fernì accussì
nient' cagnarrà si t'astip' pe nun murì..

E rieccoci in onda live and direct from out of here
int'a stu fluss d'inchiostr'e passion to'ggiur I'll be sincere
ma'Dear, sta jurnat' nun vò fernì e me crir'
si te dic' ca comunque nun voglj jì ancor'a durmì
...e n'ata Winston piglj per' e pur staser
stu barbon' pogn'ovèr e foss'o mument' e passà po'barbier
ma sincer? me sfastereo, e quest'è quanto
stong' int'a sta pall, 'o foglj m'ha sfidat' col suo guanto
e allor, n'ata vot me mett'a scriver', n'ata nott me mett' a scriver'
n'ata vot' me mett'a rirere, chesta fott' è pe' sopravviver'
pe nun pensà 'e malann
ma mò no, oggi nun teng ggenij e nunn'è 'o cas d'attaccà sta lagn'
Song'e ttrè e stong ancor cu stu ccafè
l'agg' fatt bell astritt' astritt' comm piac'a mmè
e a chest'or è ancor cchiù special'
stesso posto, stessa cos' d'ajer ma oggi nient'è tal'e qqual'
afor'a stu barcon' ogni fatt' piglj spiritualità
ma na bussat' a st'incrocio romp'o silenzij ca
l'ha fatt'a padron e subbit' è pront' a turnà
cchiù ffort'e primm, tant ca si bisbiglj par d'alluccà
er paricchij ca, nun me vivev' stu mument'
"è tutta mia la città" mò par scritt' appositament
pe'mmè, a Lun' se cocc e sò fernut'e bbott
ringraziann'a Ddij è passat' pur chesta nott

RIT (x2)
Chesta nott, a cerevell' vò viaggià
tutt'e rrott, e vvò cagnà cercann d'esplorà
e capì, pecchè nun po' fernì accussì
nient' cagnarrà si t'astip' pe nun murì..

OUTRO
"Chesta nott, sò partut' e n’voglj stà
mai cchiù asott, pur pecchè nun me può fermà
sto sul'je, e 'a music pe'cumpagnij
tra nu suonn e n'at, quiet, sul', ngrazij'e Ddij"

PENSIERI SPARSI





Sei bella come un rigore segnato contro la Juve
 ( al 90°)

L'immagine può contenere: oceano, cielo, montagna, spazio all'aperto, natura e acqua

Carlos Caszely E LA CRAVATTA ROSSA

L'immagine può contenere: 1 persona, in piedi

Nel 1985 Carlos Caszely attaccante della ROJA, insieme ad altri sportivi cileni venne invitato ad un incontro con Pinochet.
Carlos si presentò al dittatore indossando provocatoriamente una vistosissima cravatta rossa. Pinochet vedendolo sobbalzo' e gli disse irritato:
" Lei, con quella cravatta rossa! Non se ne separa mai eh? ".

Caszely guardandolo negli occhi rispose:
" Mai presidente, la tengo sempre vicina al mio cuore. "


E il dittatore, facendo il gesto di una forbice esclamò :
" Gliela taglierei qui e adesso quella maledetta cravatta rossa. "

(Carlos Caszely "il re del metro quadro" che con una cravatta rossa sfidò il regime di Pinochet)

#AllendeSiempre

PENSIERI SPARSI

L'immagine può contenere: oceano, spazio all'aperto, acqua e natura
Le barche mi sono sempre piaciute, ma più che le barche mi hanno sempre attirato i nomi che portano, perché raccontano storie,aneddoti, tradizioni di famiglia e di mare.

(ZZz)